APPROCCIO MOBILE

Postato in:

Categorie: PASSIONE CARPFISHING

Molte volte facciamo l'errore di associare la tecnica del carpfishing alla staticità. In realtà, quella è pura pigrizia. Come tutte le tecniche di pesca, anche il carpfishing ha una resa migliore se decidiamo di pescare "sul pesce". Come fare? un carrello, zaino, attrezzatura ridotta e tanta passione.

Ho trovato un articolo di Oz Holness che descrive il suo personale approccio "mobile". Ve l'ho tradotto sommariamente per capire il senso. Alla fine trovate i riferimenti. Commentate con la vostra personale esperienza, se vi và. Buona lettura...

" Per molto tempo, ho sentito che un approccio "mobile" applicato al carpfishing è spesso più efficace di uno statico. Le carpe sono molto mobili e girano regolarmente attorno al laghetto, vedendole da una parte alle 7 del mattino e poco dopo da tutt' altra parte. Se riesci a muoverti nel lago con un approccio efficiente e mobile, ti stai creando nuove opportunità per tutto il giorno.

Un sacco di pescatori si ritrovano sul lago alle prime orde del mattino quando è più facile prendere una carpa , e rimangono nello stesso luogo anche quando non c'è attività. Capisco che con i laghi così affollati come al giorno d'oggi, è quasi impossibile cambiare posto di pesca, ma se c'è l'opportunità di muoversi, si prenderà più carpe.

Tuttavia, secondo me, dopo aver pescato in alcuni laghi affollati negli ultimi anni, ci sono sempre aree non sfruttate. Le carpe sanno che questi posti sono sicuri e spesso si raduneranno lì, anche se non le vedi saltare fuori dall'acqua. Un buon paio di occhiali polarizzati e la possibilità di salire su di un albero aumentano le chance di trovarle. E' importante anche osservare i piccoli segnali come acqua più torbida o bollicine che salgono in superficie.

Questi piccoli punti tranquilli sono gli spot dove concentro le mie pescate. Li trovo e ci butto qualche pallina così, se una carpa passa da quel punto, troverà un fantastico pasto gratis. Una volta che hai buttato un sacco di esche in una zona, sei costretto a rimanere in quel luogo. Questo metodo può funzionare, anzi funziona spesso, ma se scaricassi un secchio di palline in un punto e subito dopo vedessi saltare carpe in un' altra zona, ti sposteresti?
Per me, essere pratico e disposto a spostarmi da una zona mi ha dato un sacco di opportunità di catturare durante il giorno, cosa che non avrei avuto se avessi passato la giornata a sistemare tutto per la notte. Ovviamente, questo metodo si presta ai laghi più grandi dove amo pescare. Essere mobili è fondamentale e posso pescare in diverse aree nel corso della giornata.

Anche se dovessi pescare in una zona ricca di vegetazione, ho settato la mia attrezzatura cosi da poter entrare ovunque, pescando al tempo stesso in modo efficiente ed eliminando il superfluo. Se non ho usato qualcosa per un paio di volte che sono andato a pesca, lo tolgo. Divido l'attrezzatura in piccole borse o contenitori, e se penso di non usarli, li lascio direttamente nel furgone.

Io uso uno zaino perché può contenere la maggior parte dell' attrezzatura così da lasciare spazio sul carrello. Così sul carrello metto il materassino, l'acqua, le esche, il lettino e il cibo. Il carrello è sempre molto compatto cosi se voglio, posso entrare nella vegetazione. Potrei anche pescare in uno spot per un paio d'ore, senza scaricare tutto il carrello.

Ho le mie canne, gli avvisatori e il guadino in cima al carrello, e gli inneschi e i terminali nella parte alta dello zaino. Non porto molti inneschi e cerco di condensarli un pochi barattoli, risparmiando un sacco di spazio.
Le mie canne sono sempre pronte. Tutto quello che devo fare è infilare un'esca e un piombo. Usando un elicottero, non importa dove cadrà il terminale, sarò sempre in pesca. Se atterra sul morbido, posso spostare più in alto il terminale e rilanciare. In questo modo non spaventiamo più di tanto il pesce che abbiamo cercato con tanta cura.

Tutto ciò di cui ho bisogno per lanciare è a portata di mano. È incredibile ciò che può contenere il piccolo zaino della Thinking Anglers e al Carryall. Entrambi sembrano davvero piccoli, ma nel momento in cui ci si setta l'attrezzatura, ci metti l'essenziale. Ho impostato tutto per 24 ore alla volta. Se farò tre notti, porto con me 15 litri d'acqua, ma non lo userò tutto in una volta. Prendo solo 5 litri con me e torno al furgone quando li finisco. Prendo anche 4 litri di latte con me, ma li compro in confezione da 2 litri cosi ne lascio una al fresco assieme alle esche, nel furgone.

Porto esche diverse, a seconda del tempo dell'anno e del lago che sto pescando. Come ho già detto, la maggior parte rimarrà in borsa o nel furgone. Ho alcune boilies lì dentro e qualche volta anche le particles. Prendo quello che mi servirà per le prime 24 ore e poi lascerò il resto lì dentro. Posso tornare indietro se ne ho bisogno, o se non lo faccio, rimarranno al fresco da portare a casa, o da pasturarci prima di andarmene.

Utilizzo un bivvy con solo due stecche, dove passare la notte. Non avendo un carico esagerato di attrezzatura con me, una tenda grande è inutile. È estremamente leggero e se il tempo cambia, ho una porta e una parte anteriore, quindi posso rimanere a mio agio a prescindere dalle condizioni. In quelle tranquille serate estive, porterò con me solo un piccolo ombrello in caso di pioggia. Ho scoperto che avendo un piccolo riparo puoi pescare in quei punti dove gli altri non vanno perchè non posso piazzare le loro tende e questo i pesci lo sanno, quindi essere in grado di sistemarsi in un piccolo buco è un grosso vantaggio.

Ho anche una selezione di stormpole nel furgone. Non avrò sempre bisogno di loro, quindi non c'è alcun motivo per portarli in giro, ma sono lì se ne ho bisogno. Organizzarsi e avere l'attrezzatura di riserva nel furgone è un vantaggio enorme e ti permetterà di muoverti facilmente sul lago e non ti spezzerà le spalle. Ho pescato sia in piccoli laghi che grandi e l'approccio "mobile" mi ha aiutato in tutti e due i casi."

Qui trovate l'articolo: https://thinkinganglers.com/holness-the-mobile-approach/

Qui trovate la buffetteria usata da Oz: https://www.krakenstore.it/it/36_thinking-anglers

Qui trovate le esche usate da Oz: https://www.krakenstore.it/it/30_sticky-baits

Lascia un commento

Registrati